I Granchi di Plymouth

I Granchi di Plymouth
di Andrea Cavanna

Era la prima volta che andavo a Plymouth in Inghilterra, era luglio del 1985, c’ero arrivato imbarcato sulla Maria Paolina G. e come di consueto la nave venne ormeggiata in una base militare che in quella città era molto lontano dal centro.
Quella mattina eravamo scesi presto dalla nave, dovevamo compiere la missione “Pesce fresco”. La squadra era composta da Giuliano Bertoli, Ettore Capriulo, Orfeo Chiappini, ed io e forse qualcun altro ma non ricordo chi.
Partimmo quindi di gran lena. Per arrivare al mercato del pesce dovevamo attraversa tutta la città, passammo anche per un bel parco molto curato. Manco a dirlo eravamo in Inghilterra.
Nel parco c’era un sottopasso che reggeva un sovrastante vialetto del parco. Sotto l’arco c’era un gruppo di ragazzi che formavano una piccola Band Musicale, mi sembra che fossero un trio di chitarre e suonavano una musica molto gradevole, accompagnavano anche un cantante o, forse, cantavano tutti e tre.
Restammo colpiti dalla bravura di questi giovani musicisti ma dovevamo compiere la nostra missione quindi riprendemmo il cammino. Fatti pochi passi uno di noi disse: “Sono troppo bravi, non possiamo andar via senza lasciare loro un po’ di soldi”. Tornammo prontamente in dietro e così facemmo.
Giunti al mercato facemmo un giro per i banchi per vedere cosa offrivano. Alla fine della ricognizione decidemmo di comprare dei granchi, erano enormi e ce n‘erano per tutti. Ne granchi  comprammo mi pare una trentina di chili. Ce li “fasciarono” in una sacco di juta, erano vivi.
Per ritornare a bordo prendemmo un taxi, un taxi inglese quelli fatti strani ma funzionali, infatti trasportammo molto agevolmente il sacco, frutto della nostra missione.
Arrivati alla nave prendemmo il sacco per i quattro angoli, era molto pesante, lo issammo a bordo e lo portammo in cucina. Raffaele, il cuoco di bordo, ci stava aspettando ma non si aspettava che ci portassimo trenta chili di granchi. Di primo acchito Raffaele sembrava sorpreso, ma lo rimase ancora di più quando aprimmo il sacco e i granchi, ancora vivi invasero la piccola cucina, camminando in ogni dove. Finalmente Raffaele e il secondo cuoco Posati ebbero la meglio sui granchi e si apprestarono a cucinarli. Dovevano essere cucinati e consumati a cena.
Il menù era presto fatto: Spaghetti alla polpa di granchio e per secondo un granchio a testa.
Nelle occasioni speciali, e questa era una occasionetavolataspeciale, non cenavamo nella saletta della nave, non c’erano posti a sufficienza per tutti in un turno unico ma bensì nella saletta del ping-pong. La tavola del ping-pong sembrava fatta a posta per ospitarci tutti.
Nei ristoranti quando si mangiano i granchi forniscono delle posate speciali con le quali si aprono agevolmente il guscio e le chele dei granchi. Noi non eravamo al ristorante e non avevamo le posate speciali, ci accontentammo di pinze e cacciaviti.
Per primo mangiammo gli spaghetti alla polpa di granchi che erano ottimi e cotti al punto giusto, lo ricordo ancora adesso, poi furono serviti i granchi, uno a testa ma qualcuno ne mangiò più di uno, forse tre. Quel qualcuno si chiamava Vincenzo Dell’Agnello, un vero patito dei granchi, basta osservare l’espressione nella foto qui sotto.

Vincenzo

Articoli recenti

PRESENTAZIONE DI ALLIANZ DEL NUOVO PIANO MEDICO

Bandini, Baglioni e Galletti sono intervenuti alla presentazione di Allianz del 21 Novembre al CMRE, sul nuovo piano di assistenza medica della NATO.

Dopo aver letto tutti i papiri mandati a tutti gli assicurati, aver sentito la presentazione, aver fatto domande chiarificatrici al relatore, chiesto per iscritto direttamente a Allianz risposte su alcune cose che non ci erano del tutto chiare, abbiamo di comune accordo preparato questo memorandum che ,secondo noi, elenca i cambi sostanziali del nuovo piano NATO per il rimborso spese mediche che partirtà il 1° Gennaio 2023.

Siamo sempre comunque disponibili per dare ulteriori, possibili chiarimenti, anche se non si deve dimenticare che tutto quanto è scritto, con precisione, nella documentazione che tutti abbiamo. E solamente quella esiste. Noi non abbiamo altro di più.

– Dal 1° gennaio 2023 non esiste più l’ assicurazione supplementare, quindi non riceveremo più la richiesta del pagamento relativo.

– I prodotti “AFFINITY”,che sostituiscono per buona parte l’assicurazione supplementare, sono facoltativi e si possono comprare durante finestre che si apriranno ogni 2 anni. La prima è lunga 6 mesi (ottobre 2022 => 31marzo 2023). Le successive saranno ,ogni due anni , di 3 mesi (1° ottobre => 31 dicembre) a partire dal 2024. In questi mesi si può confermare la propria scelta o modificarla, oppure inserire un dipendente o toglierlo. Il premio da pagare è per persona e non per nucleo famigliare.

– Una volta implementati i “prodotti affinity” offriranno 3 diversi livelli di copertura. A ogni livello corrispondono livelli di premio diversi.

-La scelta spetta al singolo pensionato in base alle proprie esigenze. Può scegliere di coprire solo se stesso o anche il coniuge/i figli.

-Le tariffe tengono conto dell’età del pensionato, come si vede dalle tabelle. Quando andando avanti con gli anni si entra nella fascia di età più alta, cambierà anche il premio annuale da pagare.

-Il pagamento può essere fatto in 2 modi. Autorizzando il prelievo dalla carta di credito/debito, e in questo caso sarà annuale, oppure facendo personalmente un bonifico, e in questo caso può essere fatto anche trimestralmente (a scelta).

Non sarà possibile pagarlo con detrazione dalla pensione NATO.

– La procedura di richiesta di rimborso rimarrà invariata anche quando si presentano voci che riguardano anche i prodotti affinity. Penserà poi Allianz a smistare le cose. In questi casi si riceveranno due rimborsi. Uno come al solito e un altro per i rimborsi da prodotti Affinity.

– L’ acquisto di prodotti affinity viene fatto entrando nell’app. “myHealth” su cellulare o su PC. Al momento è la prima domanda che viene fatta.

-Sembra che ci sia una tassa sui premi assicurativi. In Italia è il 2.5%. Nel caso l’importo verrà aumentato di conseguenza.

Quanto sopra per quanto riguarda i prodotti affinity.

Riguardo la nuova polizza base

Per i colleghi andati in pensione dopo il 1 Agosto 2016, la nuova percentuale di incremento/decremento del Premio della Copertura Base, sarà comunicata a fine dicembre 2022.

-Le coperture rimarranno per lo più invariate rispetto a quelle attuali e continuerà il rimborso del 90% , fino ai limiti indicati, per persona assicurata.

-Alcune coperture sono state semplificate accorpando le consultazioni e i trattamenti per i medici di base e consulenze e trattamenti di specialisti e professori; e accorpando i diversi trattamenti odontoiatrici. Per queste categorie, i limiti per singolo trattamento sono stati aboliti e sostituiti da limiti annuali che si applicano a tutti i trattamenti della categoria in questione. Non ci sarà quindi più un limite individuale per una singola visita o trattamento. In alcuni casi questo potrebbe portare a un rimborso più elevato per i singoli trattamenti, ma, in caso di ricorso molto frequente al medico di base o allo specialista, il rimborso si fermerebbe al limite annuale.

-Per quanto riguarda i ricoveri, anche se non relativi a una malattia considerata grave, la compagnia rimborserà le spese sostenute per il ricovero al 100%, fino al doppio del limite indicato nella “table of benefits.

Se poi, nel caso di evento grave, la spesa supera anche questo limite bisogna fare il “prior approval” e Allianz valuterà se aumentare il rimborso fino a coprire la spesa per intero.

-La Malattia Grave passa sotto la Copertura Base con i massimali ridotti al doppio dei massimali del Ricovero per Intervento Chirurgico per tutte le categorie (intermedio/maggiore).

-Anche i massimali per le visite mediche relative a malattie gravi vengono raddoppiate. Compenso del Medico di Medicina Generale (Euro 3.500,00 x 2) e Consulenze Specialistiche/Docenti (Euro7.000,00 x 2).

-I massimali/limiti PER INTERVENTO CHIRURGICO sono per intervento e non limiti annuali.

____________________________________________________________________

Luisa Bandini, Ezio Baglioni e Domenico Galletti

  1. ALLIANZ – Nuovo schema medico 2023 Lascia una risposta
  2. BOLLETTINO 2022.2 Lascia una risposta
  3. XIX PRANZO SACLANTICO 2 Risposte
  4. RAPPORTO ANNUALE DELL’ AAPOCAD Lascia una risposta
  5. ASSOCIAZIONE DEL PERSONALE IN PENSIONE DELLA NATO Lascia una risposta
  6. RIUNIONE DEL COMITATO ESECUTIVO DELLA CNRCSA DEL 19 OTTOBRE 2021 Lascia una risposta
  7. Auguri 2021 Lascia una risposta
  8. Premiato Finn Jensen Lascia una risposta
  9. Menù XVII Pranzo Saclantico Lascia una risposta