Gabriella Parmigiani

Download PDF

Purtroppo tocca sempre a Piero Serani riportare la perdita un collega o di una collega. Questa volta ci ha comunicato con grande dispiacere della scomparsa della collega ed amica, Gabriella Parmigiani, che dal 1959 al 2000 è stata la segretaria dell’ufficio Nave con a capo Mario Mastrosanti.

Gabriella al pranzo saclantico del maggio 2012 prima che la malattia la invalidasse

Riporto le parole di Piero Serani:“Era lei che forniva a noi che navigavamo documenti e notizie su i movimenti della nave, prima della Maria Paolina e poi dell’Alliance. Povera Gabriella, ci ha lasciato stamani all’età di quasi 80 anni, li avrebbe compiuti il 16 Dicembre prossimo, dopo un lungo periodo di malattia. Ora starà preparando i documenti di navigazione per tutti i nostri naviganti che stanno già solcando i mari nell’aldilà.”

Che dire di Gabriella? Ricordo la disponibilità ad aiutare le persone perché aveva un carattere mite, gioviale e sempre pronta a sdrammatizzare, se eri nervoso bastava parlarne con lei e ti passava l’arrabbiatura, con il suo parlare calmo e sorridente.
Professionalmente nulla da eccepire anche quando passò all’ufficio del personale mantenne sempre la disponibilità.

Mi unisco a Piero nel porgere le più sentite condoglianze alla famiglia.

I funerali si svolgeranno martedì 14 Agosto alle ore 11:00 nella Chiesa di San Terenzo.

3 pensieri su “Gabriella Parmigiani

  1. Cara. Gabriella
    Mi ricordo di quando tutte le mattine venivo a prenderti a casa
    Per portarti al centro allora eri la insegnante di italiano degli americani della navy .
    Poi sri entrata in famiglia ed sei stata una bravissima segretaria

  2. Ho ben presente Gabriella nel suo impiego al gruppo nave prima, poi dopo il suo ritiro in pensione, e durante la sua grave malattia.
    Impossibilitato nel partecipare alla cerimonia nella chiesa di San Terenzo, ma addolorato nel ricordo, voglio almeno inviare le mie più sentite condoglianze a tutti i suoi cari.
    Roberto D.M.

  3. La nostra conoscenza reciproca parte da molto tempo prima di diventare colleghe. Sul lavoro avevamo mansioni diverse, per questo posso dire poco dal punto di vista lavorativo, anche se sentivo i commenti dei colleghi diretti, che sottolineavano la sua professionalità e disponibilità e, come ha già scritto anche Andrea, la sua capacità di sdrammatizzare. La ricordo però, e molto bene, tutte le volte che mi è stata vicina nei momenti più difficili della mia vita famigliare, con consigli veramente fraterni, con partecipazione, affetto e disponibilità nell’offrire aiuto. Un grande abbraccio alla figlia Simona e tutta la famiglia. Elizabeth Weimer

Lascia un commento